Guy Fawkes Night

A partire da novembre la rubrica del mercoledì è dedicata alle tradizioni e feste con l’obiettivo di allargare i nostri confini e aumentare la curiosità.

Mi piace parlare di Guy Fawkes perché è una festa poco conosciuta in paesi non anglofoni. Nonostante abbia studiato lingua inglese all’università, la prima volta che ne ho sentito parlare ero a Londra ed avevo 22 anni.

Guy Fawkes, nato a York, vissuto tra la fine del Cinquecento e l’inizio del Seicento, apparteneva ad un gruppo di cospiratori cattolici che tentarono di assassinare con un’esplosione il re Giacomo I d’Inghilterra ed, insieme a lui, tutti i membri del Parlamento Inglese nel 1605. L’ascesa al trono del re scozzese Giacomo, aveva fatto sperare la minoranza cattolica del paese ad un ritorno di libertà nella celebrazione del proprio culto, ma questo non era accaduto. Quindi per Guy e le persone del suo gruppo guidate da Robert Catesby, il re Giacomo era un eretico. L’episodio passò alla storia come “la congiura delle polveri”, “Gunpowder Plot”. Fortunatamente per il re e malauguratamente per i cospiratori, il complotto fu scoperto il 5 novembre 1605. In quella notte furono disinnescati ben 36 barili di polvere da sparo!

Nel Regno Unito la Guy Fawkes Night viene festeggiata dai bambini che vanno in giro con dei fantocci che rappresentano i cospiratori e recitano una filastrocca che ringrazia Dio per aver salvato il re dall’attentato. I bambini chiedono anche soldi ai genitori per comprare i fuochi per i falò, “Bonfire” in cui vengono bruciati i fantocci.

Ci sono diverse versioni della filastrocca, ma questi 5 versi sono gli stessi in tutte le versioni ed il messaggio è molto chiaro:

Remember, remember, the fifth of November
Gunpowder treason and plot
We see no reason
Why Gunpowder treason
Should ever be forgot ….

 

Ricorda, ricorda, il 5 Novembre

Il tradimento e la congiura delle polveri

Non c’è ragione per cui il tradimento delle polveri

Debba mai essere dimenticato

Trattandosi comunque di una festa, c’è anche un dolce tipico, è un dolce allo zenzero (parking cake) i cui ingredienti principali sono farina d’avena, melassa, sciroppo e per l’appunto zenzero.

La festa viene celebrata un po’ dappertutto in Gran Bretagna, persino in alcune ex colonie come l’Australia, ma non a York, la città che ha dato i natali a Guy!

 

 Appassionata di lingue e di culture diverse, crede che il modo migliore per imparare una lingua sia attraverso l’esperienza e il divertimento organizzati in un metodo esperienziale nel quale desidera cimentarsi.

 

Lascia un commento