DUBBI E DIFFICOLTA’ DEGLI STUDENTI…

…(DI VARIE ETA’) NELL’APPROCCIARSI AL CORSO DI LINGUA STRANIERA: SOLUZIONI E CONSIGLI

Alzi la mano chi non ha mai provato un pizzico di imbarazzo a pronunciare una frase, anche la più elementare, in una lingua straniera.

Io stessa, che dopo anni di studi ed esperienze all’estero ho raggiunto un livello di padronanza della lingua molto alto, avverto un nodo alla gola in quella frazione di secondo che precede l’inizio di un discorso. Non è nulla di patologico, tranquilli. È semplicemente umana, naturale e fisiologica paura di sbagliare, di non essere all’altezza del compito, di fare una gran brutta figura. Paura che molto probabilmente ci portiamo dietro da bambini, frutto di scarso incoraggiamento, magari di qualche insuccesso o della somma di sguardi indagatori e sorrisetti sbeffeggianti che hanno accompagnato i nostri errori scolastici.

L’insicurezza e la paura di commettere errori si possono superare. Parola di una campionessa di bassa autostima!

Non voglio convincere nessuno che studiare una lingua straniera sia una passeggiata, magari tutta in discesa.

Il mio intento è un altro: farvi innamorare perdutamente dell’idea di poter ascoltare e saper comunicare fluentemente in una lingua diversa dalla vostra. E all’amore, si sa, non si comanda!

Come sconfiggere quindi l’imbarazzo e la frustrazione che ancora ci bloccano di fronte al sogno di esprimerci senza singhiozzi in inglese, francese, spagnolo, tedesco, ecc.?

Voglio condividere con voi qualche piccolo consiglio e sono certa che vi saranno utili e di incoraggiamento.

1 – Non pretendete tutto e subito, ma approcciatevi gradualmente alla lingua, step-by-step. Iniziate con argomenti semplici, appuntatevi e scrivete i vocaboli da imparare, ripeteteli più volte, associando ogni parola a qualcosa che vi aiuti a ricordarla (un’immagine o un’azione). I progressi maggiori si conquistano gradualmente e ricordate che ciascuno di noi ha un proprio ed inconfondibile ritmo di apprendimento.

2 – Ascoltate, anche senza l’insegnante, audio, dialoghi, canzoni in lingua. Oltre ad essere molto piacevole è un ottimo esercizio per familiarizzare con la lingua straniera e acquisirne pronuncia e cadenza.

3 – Da soli provate ad abbozzare delle mini conversazioni: esprimetevi utilizzando i vocaboli che avete acquisito. Anche se commettete errori, non fa nulla. La cosa più importante è provarci e correggere le imperfezioni proprio con l’esercizio.

4 – Buttatevi: siate audaci, lasciatevi travolgere dalla voglia di parlare, raccontare, discutere. Nessuno vi giudica per gli errori di grammatica o per una pronuncia non eccellente. Vi assicuro che ho parlato infinite volte con professionisti stranieri e nella foga del discorso ho confuso accusativi con dativi e troncato parole a ripetizione. Ma nessuno ha mai messo in dubbio la mia capacità di espressione. Anzi. Venivo apprezzata per l’intraprendenza e la positività.

 

Non mi resta quindi che darvi l’ultimo consiglio: date una sbirciata al nostro sito e cercate tra i numerosi corsi disponibili. E poi buttatevi: non c’è niente di più bello di parlare una nuova lingua!

Bis bald!

 

Monica Di Paolo, Insegnante di Tedesco ed Inglese presso Centro Studi Ad Maiora