Viaggiare è scoprire

Banale direte voi.. Io stessa preparandomi al mio primo viaggio di media durata all’estero leggevo con una vena di sarcasmo  le testimonianze di chi, prima di me, aveva intrapreso esperienze simili. “Mi adatterò senza alcun problema”, pensavo, forte dell’inconsapevolezza e della spavalderia dei miei 20 anni appena compiuti.

Ci si adatta a tutto, certo, ma ci si Sforza, si scopre, si cambia, si cresce e si diventa persone diverse rispetto a quando si è partiti.

L’impatto con la lingua parlata in un ambiente madrelingua è uno segli scogli che subito si perceisce mettendo piede in terra straniera. Pensate, in piccolo, alle differenze e alle conseguenti difficoltà che si possono incontrare spostandosi in villeggiatura in Italia in una regione lontana dalla nostra: Elevate queste difficoltà al cubo e inzierete ad avvicinarvi all’esperienza di chi, pur con estremo impegno ed ottimi risultati, abbia studiato a livello accademico una lingua straniera e si metta alla prova nel paese nel quale la lingua appresa sia ligua ufficiale.

Ricordo con una certa tenerezza l’imbarazzo che mi coglieva al ristorante quando mi trovavo sperduta in un menu che comprendevo sommariamente con il cameriere che mi osservava gentilmente in attesa dell’ordine. Per non parlare delle prime esperienze al supermercato, alla lavanderia automatica, sull’autobus.

Esperienze magiche che mi hanno portata, fra incomprensioni e vere e proprie figuracce, a fare mia una forma comunicativa altra, a comprenderne gli aspetti verbali e non verbali, fino a trovarmi, dopo aluni mesi, a comprendere barzelette e a fare dell’ironia con parlanti madrelingua. Ricordo che arrivavo la sera “intellettualmente esausta” ma estremamente gratificata.

Cosa consiglio?! Beh a tutti gli amanti delle lingue che ne abbiano l’opportunità: Partite! E vivete all’estero, lavorate all’estero, fatevi nuovi amici all’estero, innamoratevi (se vi riesce) all’estero. Scoprirete un mondo diverso, che è sempre stato davanti ai vostri occhi ma che, semplicemente, non vi eravate mai sforzati di vivere a pieno. Diventerete persone diverse, in modo naturale e impercepibile, e questa richezza vi accompagnerà sempre.

Nadia Franzosi, insegnante di inglese e tedesco. Collabora con Centro Studi Ad Maiora

Lascia un commento